Ecoborgo di Mezzacampagna
Verona, Italia
2008
387.000 m2
committente: Seminario Vescovile Verona
S. Massimo spa
Il Master Plan dell’area lavora contemporaneamente sulla condizione di urbanità generabile e sull’identità agricola esistente. Gli edifici commerciali e direzionali sfruttano l’accessibilità e la visibilità dell’infrastruttura principale affacciandosi direttamente su di essa e creando un fronte urbano caratterizzato. La spina centrale è dedicata alla residenza ad alta densità: le tipologie puntuali della residenza costituiscono una quinta di sfondo più tranquilla e privata che gode della vista sulla campagna. Il polo religioso e il polo sportivo-istruzione costituiscono i due fulcri funzionali dell’area (oggetti urbani eccezionali per dimensione, forma, funzione): uno più intimo ed introverso che attraverso una corte bassa abbraccia la chiesa esistente instaurando nuove relazioni con l’esterno, l’altro estroverso si apre al pubblico attraverso la sequenza di tre corti spezzate orientate secondo le direzioni principali.