Plan 2, SMAC
Ris-Orangis, Francia
2009
3.100 m2
cliente: CG de l’Essonne, Essonne Aménagement
L’edificio stabilisce un legame chiaro tra natura e artificio, in grado di evolvere e cambiare nel tempo. Apparentemente si nasconde per poi manifestarsi a chi vuole scoprire, vuole ritornare, vuole vivere. A cielo aperto, come uno strumento magico che vuole fare ascoltare il suo invito e diventare un luogo di festa, l’edificio diventa luce che riempie il cielo, musica che invade l’anima.
La vera ricchezza è lo spazio, l’invenzione di uno spazio pubblico, misto tra interno ed esterno, per consentire a tutti di partecipare a un evento, di essere circondati dalla musica.