Ristrutturazione della zona nord
Vert-le-Petit, Francia
2012
3.300m2
committente: Ministero della Difesa
La prima impressione, quando si entra nel sito di Bouchet, è l’imponenza del quadro di vegetazione. Sia nei suoi limiti est-ovest che nel sito stesso, una forte presenza di verde conferisce un’atmosfera prossima a quella di un parco. Confinando ad est con gli stagni che accompagnano l’Essonne, il sito è in contatto diretto con il Bois des Plantes e lo Stagno Fleuri.
Questi spazi classificati ZNIEFF (Zona naturale di interesse ecologico, floristico e faunistico), hanno una notevole biodiversità, compresa la fauna avicola. Il sito presenta due piattaforme distinte sfalsate di circa 3 m in altimetria. Il programma è l’opportunità di affrontarle e cancellarle, per riagganciare i poli del sito, materializzandoli, per ottimizzare le superfici utilizzabili e lasciare che la natura si sviluppi nelle aree così liberate.
La ricostruzione architettonica del sito Bouchet è la possibilità di affermare le sue qualità paesaggistiche, per sfruttare le sue potenzialità e tramutare i suoi vincoli in punti di forza. L’obiettivo è quello di offrire una nuova identità al sito Bouchet in relazione al suo contesto ambientale e di armonizzare le sue sistemazioni con l’esistente.