Ristrutturazione dell’immobile Morland

Parigi, Francia

PVMcultura
Ristrutturazione dell’immobile Morland
Parigi, Francia
2015

programma: Ristrutturazione edificio Morland che prevede asilo nido con 66 culle, negozi, uffici per servizi di avviamento alle imprese, residenze, Museo della Canzone Francese e delle culture popolari (MOMUP), hotel con 90 camere, giardini pensili
superficie totale: 40 115 m2
superficie funzionale:
asilo nido: 644 m2
uffici per servizi alle imprese: 1 623 m2
negozi: 2 405 m2
residenze: 13 903 m2
museo MOMUP: 6 079 m2
hotel/ristorante: 15 461 m2

committente: Ville de Paris
Alfonso Femia / Atelier(s) Alfonso Femia con
urbanista: Amine Benaissa
paesaggista: Agence Franck Neau
architettura d’interni: Studio Putman
ingegneria strutturale: Artelia Bâtiment et Industrie
impresa: Eiffage Immobilier IDF

immagini: ©Atelier(s) Alfonso Femia & CC79
modello: ©Atelier(s) Alfonso Femia, Danilo Trogu
illustrazioni: ©Annalisa Beghelli / Ciné-Pub

Ci sono luoghi in una città che rimangono intimamente legati al tempo della loro realizzazione. Scrittura, Relazioni spaziali, Atmosfera. Sembrano perduti, fuori dal tempo. Soprattutto se quel luogo è un edificio, e non è attraente. Ma esiste! Lui è lì! Ha stabilito, per quanto passiva, una relazione con la città. La sua presenza è sia palpabile che invisibile. Forse è già scomparso dalla fantasia di chi vive la città, dagli occhi dei passanti.
Ci sono incontri che sono stati scritti in un momento della nostra storia.
La visita di un edificio diventa una scoperta immediata,
cambia la nostra percezione di un luogo, dei volumi, degli spazi.
Lo sguardo deve essere sincero.
Cerchiamo un punto di contatto, con pazienza.
Giriamo intorno alla costruzione, avvicinandoci, allontanandoci.
Cerchiamo di capire se si è sviluppata un’anima che può essere espressa sotto una nuova luce.
In questi primi momenti, l’accumulo di sensazioni, percezioni, pensieri, ci indicano le possibilità. Dialogo, strategie, azioni.