Università di Avignone, Restauro e creazione della “Villa Créative”

Avignone, Francia

Università di Avignone, Restauro e creazione della “Villa Créative”
Avignone, Francia
2018-in corso

programma: audiotrium, living lab, coworking, centri di formazione, polo formativo e di ricerca audio-visiva, giardino digitale (4000 m²)
superficie totale: 7 540 m2

committente: Rectorat Académie Aix-Marseille
Alfonso Femia / Atelier(s) Alfonso Femia con
progetto restauro edificio: Detry-Levy & Associés
paesaggio: Après la Pluie
ingegneria strutturale, impiantistica e ambientale: Quadriplus Groupe

immagini: ©Atelier(s) Alfonso Femia

La Genesi del progetto di “Villa Créative” è volta al tentativo di sostenere a lungo termine i ‘laboratori del pensiero’, che sono nati al Festival di Avignone.

Culla di soggetti come il risveglio della coscienza, la concezione del mondo di domani attraverso il prisma dell’arte, questi momenti di condivisione aperta a tutti coltivano un senso critico rivolto verso il dialogo, l’incontro, l’emergere di un’identità creativa propria della città di Avignone.

La “Villa Créative” ha creato ponti, collegamenti, interazioni tra discipline sia artistiche che scientifiche. Luogo centrale di pensiero, di dibattito e di scambio intellettuale e scientifico del Festival di Avingone, la Villa Creativa esce dalla sua “dimensione estiva” per coltivare questa unicità durante tutto l’anno e offrire alla città di Avignone un posto dove trascrivere gli assi identitari della cultura e del digitale che le sono propri.