video

©Paper Worlds
12 Novembre 2020

Per ogni progetto il pensiero di architettura si filtra attraverso la carta, attraverso la sua filigrana, attraverso la sua fisicità, persino quando sembra vivere nel digitale.
La carta è una materia magica, il canale trasmissivo dell’idea, consente di sentire e dissentire ed è una traccia per esplorare nuove dimensioni spaziali.

Alfonso Femia racconta il suo sguardo sulla “carta” nel progetto di dialogo Paper Worlds di Giorgio Tartaro con StayGreen e Attico

Cubo Magico 240
AF*DESIGN CON STAYGREEN/ATTICO INTERNI PER 7.27 THE MOON CODEX
2017

Vincitore del The Plan Award nella categoria “Industrial Design” (2020)

fotografia: ©S.Anzini
Elemento evolutivo e dinamico per rispondere alle specifiche esigenze. In una continua metamorfosi di forme e relazioni, costruisce un paesaggio che apre, delimita, definisce ambiti, modalità e condizioni di lavoro secondo un rapporto spontaneo, empatico, funzionale. Qui possiamo raccoglierci per effettuare una video call o semplicemente una riunione informale.